da vedere

La Pieve di San Gregorio costruita attorno al 1000 in stile romanico bizantino a tre navate con un'unica abside rotonda conserva affreschi di scuola umbra;
La Collegiata, costruzione risalente al 1310, stata in gran parte ristrutturata nel XVII sec.. Sulle pareti si possono ammirare degli affreschi dei Parenti e una "Ultima cena" di D. Calvaert proveniente dall'ex Chiesa di S. Croce.
Il Museo Comunale, allestito nel Convento e nella Chiesa di San Francesco, dotato di opere pittoriche di notevole pregio.
La Chiesa gotica del '300 con un bel portale intarsiato opera di Bencivenni da Mercatello (1514). interessanti, anche se di frammentaria conservazione, degli affreschi dedicati alla vita di S. Francesco eseguiti dall'Alberti da Ferrara attivo a Montone nel 1423. Oltre agli stalli di un coro finemente intarsiati, sulla parete di sinistra conservato l'altare votivo della Famiglia Fortebracci con un affresco raffigurante "S. Antonio" opera del 1491 del perugino Bartolomeo Caporali. Sempre di quest'artista il Gonfalone della "Madonna della Misericordia" che si trova nel Museo al primo piano dell'ex Convento assieme al gruppo ligneo del "Calvario", proveniente dalla Pieve di S. Gregorio, e ad altri dipinti di artisti del XVI e XVII sec. Una sezione dedicata a preziosi paramenti e ad opere di oreficeria sacra completa la raccolta. Al piano terra del Convento il museo etnografico "Il Tamburo Parlante".
L'Archivio storico comunale con rari documenti e Bolle pontificie dal '300 al '600.
La Rocca di Braccio, i palazzi e le caratteristiche vie del paese.
A circa 6 km. Rocca d'Aria imponente castello oggi completamente riportato al suo antico splendore.



Folklore
L'Esposizione della S. Spina (Luned di Pasqua); la rievocazione della Donazione della S. Spina con sfilate e tornei in costume d'epoca (settimana di ferragosto).
Festa del Bosco manifestazione che si svolge alla fine di Ottobre e ai primi di Novembre.