norme per i movimenti di terreno

I movimenti di terreno che non comportano cambiamenti di destinazione d’uso devono essere sottoposti all’autorizzazione dell’ente competente per territorio con i procedimenti amministrativi previsti all’articolo 65.
Sono esclusi dagli adempimenti indicati al comma 1 le operazioni e gli interventi di piccola entità come specificati all'articolo 64.
Gli interventi autorizzati devono essere effettuati sulla base di un progetto di intervento, redatto da tecnico abilitato all’esercizio della professione.

Art. 58, c. 1 - Movimenti di terreno senza cambio destinazione d'uso

atto necessario autorizzazione
modello definito -  
tecnico abilitato si
procedura e adempimenti

a) relazione tecnica che contenga la descrizione della morfologia del terreno, del tipo e modalità di lavoro e dei movimenti di terra ed indichi le eventuali opere ed accorgimenti tecnici necessari ad evitare frane ed erosioni, la localizzazione e stoccaggio provvisorio e definitivo dell’eventuale terreno di risulta;
b) relazione geologica che definisca in particolare il livello di pericolosità idrogeologica prima e dopo l’intervento;
c) corografia con ubicazione dell’area su carta topografica in scala 1:25.000;
d) ubicazione degli interventi su carta plano-altimetrica a scala non inferiore a 1:10.000;
e) planimetria catastale a scala non inferiore a 1:2.000, con indicazione della superficie di intervento;
f) elaborati progettuali con sezioni di sbancamento e riporto che evidenzino l’andamento del profilo del terreno allo stato attuale e allo stato di progetto, prolungate per almeno venti metri a monte e a valle dell’area interessata dall’intervento.

tempo rilascio autorizzazione 90 gg
validità autorizzazione o comunicazione 36 mesi
entrata in vigore -

Art. 59, comma 2 - Stabilizzazione di movimenti franosi

atto necessario autorizzazione
modello definito -  
tecnico abilitato si
procedura e adempimenti

a) relazione tecnica che descriva con precisione i lavori da svolgere e i relativi movimenti di terra e le opere di consolidamento previste;
b) relazione geologica che contenga le verifiche di cui al DM 11 marzo 1988 del Ministero dei Lavori Pubblici e definisca in particolare il livello di pericolosità idrogeologica prima e dopo l’intervento;
c) rilievo plano-altimetrico in scala adeguata esteso ad una zona sufficientemente ampia a monte e a valle dell’area in frana con localizzazione dell’area in dissesto e delle opere previste;
d) sezioni e profilo del dissesto;
e) corografia con ubicazione dell’area su carta topografica in scala 1:25.000;
f) ubicazione degli interventi su carta plano-altimetrica a scala non inferiore a 1:10.000;
g) planimetria catastale a scala non inferiore a 1:2.000, con indicazione della superficie di intervento.

tempo rilascio autorizzazione 90 gg
validità autorizzazione o comunicazione

36 mesi.

entrata in vigore -

Art. 60, c. 1 e 3 - Deviazioni corsi d'acqua. Realizzazione pozzi e sorgenti

atto necessario autorizzazione
modello definito -  
tecnico abilitato si
procedura e adempimenti

a) relazione tecnica che descriva le caratteristiche e le finalità dell’intervento;
b) relazione geologica che definisca in particolare il livello di pericolosità idrogeologica prima e dopo l’intervento;
c) corografia con ubicazione dell’area su carta topografica in scala 1:25.000;
d) ubicazione degli interventi su carta plano-altimetrica a scala non inferiore a 1:10.000;
e) planimetria catastale a scala non inferiore a 1:2.000 con indicazione della superficie di intervento

tempo rilascio autorizzazione 90 gg
validità autorizzazione o comunicazione 36 mesi
entrata in vigore -

Art. 60, c. 1 e 4 - Invasi artificiali completamente in scavo con sbarramento fino a 3 metri, fino a 500 mc di invaso

atto necessario autorizzazione
modello definito -  
tecnico abilitato si
procedura e adempimenti

a) relazione tecnica che descriva le caratteristiche e le finalità dell’intervento;
b) relazione geologica che definisca in particolare il livello di pericolosità idrogeologica prima e dopo l’intervento;
c) corografia con ubicazione dell’area su carta topografica in scala 1:25.000;
d) ubicazione della superficie di ingombro dell’invaso, preventivamente picchettata a terra, su carta plano-altimetrica a scala non inferiore a 1:10.000;
e) planimetria catastale a scala non inferiore a 1:2.000, con indicazione della superficie di intervento;
f) sezioni longitudinali e trasversali dell’invaso in scala non inferiore a 1:200

tempo rilascio autorizzazione 90 gg
validità autorizzazione o comunicazione 36 mesi
entrata in vigore -

Art. 60, c. 1,5 - Invasi artificiali con sbarramento ritenuta sup. a 500 mc.

atto necessario autorizzazione
modello definito -  
tecnico abilitato si
procedura e adempimenti

a) relazione tecnica che descriva le caratteristiche e le finalità dell’intervento;
b) relazione geologica che definisca in particolare il livello di pericolosità idrogeologica prima e dopo l’intervento e contenga il rilevamento geologico e geomorfologico in scala non inferiore a 1:10.000 del bacino di alimentazione dell’invaso, in aree pianeggianti è sufficiente presentare sezioni geologiche rappresentative della stratigrafia locale; risultati delle indagini e delle prove eseguite; elementi oggettivi raccolti sull’idoneità della sede dello sbarramento sulla tenuta dell’invaso, e sulla stabilità dei pendii e dello scavo; calcoli idrologici utilizzati per la definizione della portata di massima piena prevedibile; verifica di stabilità a serbatoio pieno, vuoto e a rapido svuotamento;
c) corografia con ubicazione dell’area su carta topografica in scala 1:25.000;
d) ubicazione della superficie di ingombro dell’invaso, preventivamente picchettata a terra, su carta plano - altimetrica a scala non inferiore a 1:10.000;
e) planimetria catastale a scala non inferiore a 1:2.000, con indicazione della superficie di intervento;
f) piano quotato a scala 1:500;
g) sezioni longitudinali e trasversali dell’invaso in scala non inferiore a 1:200

tempo rilascio autorizzazione 120 gg
validità autorizzazione o comunicazione 10 anni
entrata in vigore -

Art. 61, comma 1 - Movimento di terreno con cambio permanente di destinazione d'uso per attività edilizia e infrastrutturale

atto necessario autorizzazione
modello definito -  
tecnico abilitato si
procedura e adempimenti

a) relazione tecnica che descriva con precisione i lavori da svolgere, i relativi movimenti terra, le opere previste per la corretta regimazione delle acque, la localizzazione e stoccaggio provvisorio e definitivo dell’eventuale terreno di risulta;
b) relazione geologica che definisca in particolare il livello di pericolosità idrogeologica prima e dopo l’intervento e che contenga i risultati delle indagini e le verifiche di cui al D.M. 11 marzo 1988;
c) corografia con ubicazione dell’area su carta topografica in scala 1:25.000;
d) ubicazione delle opere e degli interventi su carta plano-altimetrica a scala non inferiore a 1:10.000;
e) planimetria catastale a scala non inferiore a 1:2.000, con indicazione della superficie di intervento;
f) elaborati progettuali con sezioni di sbancamento e riporto che evidenzino l’andamento del profilo del terreno allo stato attuale e allo stato di progetto, prolungate per almeno venti metri oltre l’area interessata sia a monte che a valle

tempo rilascio autorizzazione 120 gg
validità autorizzazione o comunicazione

36 mesi

entrata in vigore -

Art. 62 - Apertura ed esercizio di cave e miniere

atto necessario autorizzazione
modello definito -  
tecnico abilitato no
procedura e adempimenti

secondo la normativa vigente

tempo rilascio autorizzazione secondo la normativa vigente
validità autorizzazione o comunicazione

secondo la normativa vigente

entrata in vigore -

Art. 63 - Discariche controllate

atto necessario autorizzazione
modello definito -  
tecnico abilitato si
procedura e adempimenti

a) relazione tecnica che descriva tipo e quantitativo massimo di rifiuti, le opere e gli interventi necessari per la sistemazione e la preparazione del terreno, modalità e cautele da osservare per l’esercizio della discarica, e indichi la durata massima dell’esercizio della discarica, modalità di ricopertura della discarica esaurita, possibili destinazioni del terreno dopo l’esaurimento e la ricopertura, intervallo di tempo minimo che deve intercorre per il riutilizzo dell’area;
b) relazione geologica che definisca in particolare il livello di pericolosità idrogeologica sia in fase di esercizio che a recupero completato;
c) corografia con ubicazione dell’area su carta topografica in scala 1:25.000;
d) ubicazione delle opere e degli interventi su carta plano-altimetrica a scala non inferiore a 1:10.000;
e) planimetria catastale a scala non inferiore a 1:2.000, con indicazione della superficie di intervento;
f) rilievo plano–altimetrico allo stato attuale con esatta ubicazione della discarica, preventivamente picchettata a terra, e piani quotati che rappresentino la morfologia a fine esercizio e allo stato riambientato con localizzazione delle opere, sezioni che evidenzino l’andamento del terreno delle varie fasi

tempo rilascio autorizzazione 120 gg
validità autorizzazione o comunicazione

36 mesi

entrata in vigore -

Art. 64 - Realizzazione interventi di piccola entità

atto necessario comunicazione
modello definito -  
tecnico abilitato no
procedura e adempimenti

tipo di intervento
ubicazione
superficie

tempo rilascio autorizzazione 30 gg prima dell'inizio lavori
validità autorizzazione o comunicazione

36 mesi

entrata in vigore -